Gilad Atzmon: GIlad ha bisogno di ulteriore sostegno

GILAD HA BISOGNO DI ULTERIORE SOSTEGNO[1]

Di Gilad Atzmon, 26 novembre 2018

Cari amici,

nello scorso mese di marzo sono stato denunciato per diffamazione dal presidente di Campaign Against Antisemitism (CAA), Gideon Falter, per aver suggerito che “l’antisemitismo è un piano aziendale”. Come la CAA ha spiegato, l’attacco legale era mirato sia a ridurmi al silenzio che a rovinare la mia carriera. Il sito web di CAA afferma che il famoso avvocato Mark Lewis “ha ideato una strategia per intraprendere cause per diffamazione che costui e la CAA hanno iniziato a usare per costringere gli antisemiti o a scusarsi in tribunale o a pagare danni onerosi”. E come la CAA si vanta nel suo video promozionale, “Noi facciamo in modo che gli antisemiti si trovino ad affrontare conseguenze penali, professionali e per la propria reputazione”.

E naturalmente, l’azione legale non è riuscita a ridurmi al silenzio. Sono prolifico e concentrato almeno quanto lo ero prima della causa. Sto ancora suonando e dando conferenze in giro per il mondo, e sto ancora pubblicando i miei scritti a scadenza quotidiana. In realtà, Mark Lewis, l’uomo che ha “ideato la strategia” volta a ridurmi al silenzio, si sta ora difendendo nel tribunale disciplinare degli avvocati per aver inviato “messaggi offensivi e blasfemi”. Invece che essere riuscito ad annientare la mia carriera, Mark Lewis ha lasciato il suo studio legale (Seddons) e si sta trasferendo in Israele.

Difendere me stesso contro l’azione legale è stata un’esperienza logorante e straordinariamente onerosa; i costi processuali in Inghilterra sono assurdamente esorbitanti. Lo scorso marzo non ho avuto altra scelta se non quella di chiedere il vostro sostegno finanziario. Sono rimasto meravigliato e profondamente toccato dalla vostra rapida e generosa risposta. Questo mi ha permesso di rispondere alla richiesta e mi ha confermato che la stanchezza per le strategie utilizzate da organizzazioni come la CAA è solida e globale. Sono stato rassicurato che non ero solo.

La controversia ora è stata regolata ma sono spaventosamente a corto di soldi. Sebbene stia vendendo alcuni dei miei strumenti musicali e abbia preso altre misure per cercare di raccogliere i fondi necessari, rimango a corto di circa 40.000 sterline. Purtroppo, ho bisogno di ulteriore sostegno. Chiedervi soldi mi mette davvero a disagio ma questa è una battaglia importante per tutti noi.

Vi sono grato per tutto l’aiuto che potrete fornire, è incoraggiante sapere che state con me a sostegno della libertà di parola, e che mi aiuterete a gestire le conseguenze dell’esercizio del nostro diritto più importante.

Grazie mille,

Gilad

FINE

Nota bene. L’indirizzo attraverso il quale è possibile versare contributi in favore di Gilad Atzmon è il seguente:

https://secure.squarespace.com/checkout/donate?donatePageId=5bfbbb290ebbe88c33afba3a

Paypal – sono attualmente in lite con paypal e non vorrei usare questa piattaforma. Tuttavia, se voi insistete nell’usare paypal, vi prego di contattarmi: giladatzmon(at)mac.com

[1] Traduzione di Andrea Carancini. Il testo originale è disponibile all’indirizzo: https://www.gilad.co.uk/writings/2018/11/26/gilad-needs-additional-support?fbclid=IwAR0P30FilwyMRi-jgyS9ShEfkwl-sNeDGwLUKZHdIJqvE0bqRcGfbKgpbE0

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recent Posts

Horst Mahler: notizie inquietanti

Da Bocage-info ricevo e traduco: HORST MAHLER: NOTIZIE INQUIETANTI Cari amici! Abbiamo ricevuto delle cattive notizie dalla famiglia Mahler. Lo stato di salute del nostro amico peggiora di giorno in giorno. Le ...

Read More
Sponsor