Spie americane ammettono di condurre una “guerra delle informazioni” contro la Russia

US spies admit running anti-Russia 'info war' – media

MEDIA: SPIE AMERICANE AMMETTONO DI CONDURRE UNA “GUERRA DELLE INFORMAZIONI” CONTRO LA RUSSIA

Informazioni trasmesse alla stampa avevano lo scopo di “scoraggiare” la Russia, anche se erano fragili, ha rivelato la NBC.

6 aprile 2022

Funzionari dell’intelligence americana hanno fatto trapelare informazioni sul conflitto ucraino che non erano “granitiche” e hanno completamente inventato alcune affermazioni, il tutto per vincere una “guerra delle informazioni” contro il Cremlino, secondo un articolo di NBC News pubblicato mercoledì. I funzionari hanno ammesso, e se ne sono vantati, di aver diffuso questa disinformazione.

Quando i media americani hanno citato fonti di “intelligence” americane per avvertire che la Russia si stava preparando ad usare armi chimiche in Ucraina, e quando il Presidente Joe Biden ha ripetuto questi avvertimenti, costoro stavano partecipando ad una campagna di disinformazione, rivela l’articolo di NBC.

Secondo i funzionari dei servizi segreti che hanno lanciato l’avvertimento, l’intenzione era quella di dissuadere la Russia dall’usare queste armi, anche se loro stessi hanno ammesso che i servizi hanno utilizzato informazioni di “basso livello”.

NBC cita i funzionari coinvolti nel diffondere tali informazioni di “basso livello”, che hanno descritto il loro compito di disinformare come parte di uno sforzo per “minare la propaganda di Mosca e impedire alla Russia di decidere come la guerra viene percepita nel mondo”.

Alcune informazioni erano esatte. Per esempio, l’amministrazione Biden ha sostenuto per settimane che il Presidente russo Vladimir Putin voleva lanciare un attacco contro l’Ucraina.

Altre sono state fabbricate: un rapporto secondo cui Putin “era stato ingannato dai suoi stessi consiglieri”, come l’NBC afferma, era un’invenzione. Così come un’affermazione di funzionari americani secondo cui Putin si era rivolto alla Cina per ricevere aiuto militare. Nonostante fosse un’invenzione, quest’ultima è stata diffusa per scoraggiare la Cina dal fare davvero quello che gli americani le avevano attribuito: vendere armi alla Russia, hanno detto.

Un funzionario europeo citato da NBC ha detto che il rapporto era “una partita pubblica per impedire qualunque sostegno militare da parte della Cina”.

Non c’è nessuno modo per cui puoi provare o confutare questa roba”, ha detto alla NBC un operativo dei servizi segreti ora in pensione riguardo alle affermazioni secondo cui Putin viene ingannato dalla sua stessa squadra.

Prima dello scoppio della guerra, i media americani avevano avvertito per settimane che la Russia si stava preparando ad attaccare i russofoni del Donbass e a incolpare dell’attacco i nazionalisti ucraini, in modo da avere un pretesto per la guerra.

Questi articoli citavano funzionari del Pentagono e del Dipartimento di Stato e innominate “fonti di intelligence”, nessuno dei quali avevano fornito prove per dimostrare le proprie affermazioni. Quando venne sollecitato in tal senso, il portavoce del Dipartimento di Stato Ned Price disse che coloro che dubitavano di tali affermazioni stavano trovando “conforto nelle informazioni che i russi stanno diffondendo”. Ora il racconto della NBC rivela che l’affermazione è stata effettivamente inventata da spie americane.

Non devono essere informazioni solide”, ha detto un funzionario americano. “È più importante avvantaggiarci [sui Russi], su Putin in modo specifico, prima che facciano qualcosa”.

Mentre i funzionari citati nell’articolo hanno ammesso almeno di aver esagerato le loro affermazioni, un altro innominato funzionario americano ha risposto rapidamente al network, sostenendo che il National Security Council e la “comunità dell’intelligence” avevano fatto in modo di “accertare la qualità” di tutto quello che avevano diffuso in pubblico.

Uno degli autori dell’articolo della NBC è Ken Dilanian, un reporter della sicurezza nazionale di cui nel 2014 è emerso un rapporto “collaborativo” con la CIA. All’epoca, venne sconfessato dal suo datore di lavoro, il Los Angeles Times.

https://www.rt.com/russia/553428-spies-fake-news-ukraine-nbc/

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recent Posts

Günter Deckert 1940-2022

GÜNTER DECKERT 1940-2022 1 aprile 2022 H&D[1] è scioccata e rattristata nel riferire che il nostro grande amico e camerata Günter Deckert, già leader del partito nazionalista tedesco NPD, è morto all’età ...

Read More
Sponsor