A partire dalla Nakba, Israele ha distrutto 172,900 case e ha espulso 1.3 milioni di palestinesi

Israeli bulldozers backed by police forces tear down a car maintenance shop belonging to a Palestinian family in area of Harayik, Hebron, West Bank on 25 August 2021. [Mamoun Wazwaz - Anadolu Agency]

ISRAELE HA DISTRUTTO 172,900 CASE E HA ESPULSO 1.3 MILIONI DI PALESTINESI A PARTIRE DALLA NAKBA[1]

5 ottobre 2021

L’occupazione israeliana ha demolito 172,900 case palestinesi, ha sfollato 1,324,000 palestinesi e ha confiscato 19 milioni di dunum (19,000 chilometri quadrati) di terra della Palestina storica “portando 5 milioni di immigrati sionisti da tutto il globo per sostituire la popolazione indigena”.

Segnando ieri il World Habitat Day, il Land Research Centre di Gerusalemme ha detto: “Durante la Nakba del 1948, l’occupazione israeliana demolì 125,000 case palestinesi e sfollò 800,000 palestinesi, circa il 47% dei palestinesi”.

Il centro ha affermato che i continui attacchi israeliani hanno condotto all’occupazione di circa il 78% della Palestina storica e hanno demolito circa 4,500 case, rendendo 30,000 palestinesi privi di abitazione tra il 1950 e il 2021.

Durante la guerra del 1967, Israele occupò il resto delle terre palestinesi, incluse la Cisgiordania, la Striscia di Gaza e Gerusalemme, ha detto il centro, affermando che 5,500 case palestinesi vennero demolite durante la guerra e che 200,000 palestinesi vennero sfollati.

“La politica delle demolizioni in Cisgiordania, inclusa Gerusalemme est, è ancora in corso”, ha detto l’organizzazione. “I bulldozer israeliani hanno demolito 11,900 case palestinesi, 7,440 delle quali si trovavano a Gerusalemme est, tra il 1967 e il 2021. Così, 73,000 palestinesi hanno perso le loro case, di cui 47,220 nella sola Gerusalemme”.

“Durante lo stesso periodo, i bombardamenti aerei israeliani hanno demolito 21,000 case palestinesi nella Striscia di Gaza: gli attacchi più devastanti sono avvenuti durante le guerre nel 2008/9, nel 2012, nel 2014 e nel 2021, lasciando privi di abitazione 189,000 gazawi, la maggior parte dei quali hanno dormito o dormono ancora nelle scuole o a casa di parenti, mentre alcuni vivono ancora nelle tende”.

[1] Traduzione di Andrea Carancini. Il testo originale è disponibile all’indirizzo: https://www.middleeastmonitor.com/20211005-israel-destroyed-172900-homes-expelled-1-3m-palestinians-since-the-nakba/

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recent Posts

Libano: chi è Samir Geagea

CHI È SAMIR GEAGEA ED È IMPORTANTE?[1] Il famigerato criminale di guerra Samir Geagea è riemerso sotto i riflettori libanesi, pronto a iniziare un’altra guerra civile nella sua brama di potere. Ma ...

Read More
Sponsor