Elie Wiesel non è mai stato a Birkenau né ad Auschwitz…

Elie Wiesel non è mai stato a Birkenau né ad Auschwitz…

…Né a Monowitz né a Buchenwald!
Grazie a questo blog, finalmente è stata fatta luce sulla figura di Elie Wiesel (qui ritratto insieme al Direttore dell’Anti-Defamation League, Abraham Foxman e al Presidente dello Yad Vashem, Avner Shalev), il “più autorevole testimone vivente della Shoah”, secondo la garrula definizione del Presidente della Camera Gianfranco Fini. Due anni fa, ho pubblicato su questo personaggio un primo contributo importante, quello del professor David O’Connell: “Elie Wiesel e i cattolici”[1]. Quindi, dopo qualche giorno ho dato conto ai lettori italiani delle riflessioni della storica della letteratura Naomi Seidman[2]. Qualche settimana fa, in occasione del decennale della promulgazione in Italia del Giorno della Memoria, Wiesel è stato l’ospite d’onore di Montecitorio: ho pensato allora, in onore dell’illustre conferenziere, di pubblicare un articolo inedito di Thomas Kues[3]. A questo punto, Carlo Mattogno ha deciso di fare il punto sul personaggio in questione scrivendo un testo che non è eccessivo definire esplosivo. Lo potete trovare qui: http://ita.vho.org/056_Elie_Wiesel.htm

Buona lettura!

[1] https://www.andreacarancini.it/2008/06/il-mercante-della-shoa/
[2] https://www.andreacarancini.it/2008/06/ancora-su-elie-wiese/
[3] https://www.andreacarancini.it/2010/01/elie-wiesel-la-donnola-travestita-da/

5 Comments
    • Anonimo
    • 16 Febbraio 2010

    Da questo articolo voglio far notare,in gergo religioso,quanto siamo intrisi di sionismo.
    La propaganda sionista ha riscritto pagine di storia che addirittura vanno da carlo magno fino ai giorni nostri,solo gli ebrei sono intelligenti e buoni.Inizi la giornata bombardata da notizie di soli ebrei,ci hanno dato un dio,un salvatore,la rivoluzione francese,quella russa,l'alta finanza,la massoneria,la scoperta dell'america,la bomba atomica,la legge della relativita',la psicanalisi,e non ultimo tutti i cognomiitaliani che rimandano a citta' o mestieri sono di origine ebraica. Insomma se non fosse per loro oggi saremmo dei cavernicoli.
    Scommettiamo che solo uno di loro scoprira' in qualche lontana galassia una diaspora anche questa perseguitata?
    Sembrano gli dei e a noi arriva la luce della verita' solo perche' dei loro prometei ci informano delle malefatte.
    Ci credeno tutti ormai anche quelli che ci comandano,pensano nell'intimo che senza loro non esisteremmo.
    E l'uomo creo dio a sua immagina e somiglianza

    Rispondi
    • Anonimo
    • 16 Febbraio 2010

    Premetto che Fini non mi è particolarmente simpatico, nè che lo votai mai. Tutta via in questo caso, da Presidente della Camera, che doveva fare? Dire che è un bugiardo? Ha una vaga idea sig. Carancini delle conseguenze? Bisogna prendere atto che nessuno può dire nulla. Non Fini, non Berlusconi, non Obama, non Ban Ki Moon, non il Papa. (A proposito bella scelta politica, lungimirante, quella del Vaticano di eleggere proprio un Tedesco, così sarà un Papa ricattabile a vita
    coll'antisemitismo). Tra un pò nemmeno Mattogno potrà aprire bocca, temo.

    Rispondi
    • Anonimo
    • 16 Febbraio 2010

    ma se è stato Fini ad invitare l'impostore Wiesel al Parlamento !!
    è ovvio che poteva solo annuire con la faccia contrita come da copione…
    quindi non si pone proprio al domanda .." che poteva dire"…
    invece la scelta dello Spirito Santo sul Papa Tedesco è ineccepibile, è vero che formalmente non contesta la Grande Menzogna , ma sostanzialmente pone le basi per la caduta del mito…
    non dimentichiamo che ultimamente e senza considerare la contrarietà del sionismo internazionale ha dato il via alla beatificazione di Pio XII , il Papa che non ha mai creduto nè detto di credere alle fantasmagoriche camere a gas.
    tocca a noi semplici cattolici portare avanti il dibattito nell'ambiente ecclesiale.

    Daltanius

    Rispondi
    • Anonimo
    • 17 Febbraio 2010

    Fini e' un politico,credete che altri politici anche stranieri siano migliori di lui? allora non avete capito che i politici sono da eliminare perche' loro servono il potente di turno,loro non fanno politica ma eseguono una politica scritta da coloro che hanno il potere economico.Per cambiare la storia ha bisogno di una classe politica asservita ad un potere che non sia anglo-americano-sionista,lo stesso che porto' al potere il terzo reich.sempre di soldi si parla,non dimenticatelo mai.

    Rispondi
    • Anonimo
    • 18 Maggio 2013

    Le ricche menzogne di Elie Wiesel sono ora mai cosa nota. Tralasciamo il "fascista" Fini che lo osannava per rifarsi una verginità politica, leccando questo tristo figuro.
    Ti sevgli la mattina e già ti sorbisci la razione di ebraismo, sui giornali, nei notiziari, nella cronaca, in tutto.
    Gli ebrei non occupano solo la Palestina: occupano librerie con migliaia i libri di propaganda sionista (Basta andare in qualsiasi libreria e contarli!), e vogliono farci lavaggi del cervello. Sta a noi ribellarci a questo condizionamento mediatico spacciato per alta cultura.
    L criminale e faziosa logica ebraica è nota: noi siamo il bene, la cultura, il meglio.
    Pretendono che noi ci assoggettiamo alle loro deliranti volontà. Chi non sta al gioco viene tacciato di pericoloso terrorista. Chiunque si oppone all'arroganza ebraica viene fatto passare per nemico della stessa umanità.
    E' impossibile dialogare con gli ebrei, per loro il dialogo singfica che l'interlocutore deve accettare le loro tesi e loe loro azioni. Non ho mai incontrato un ebreo che ammettersse di avere ucciso palestinesi. Ti riposndono che "si ndifendono". Mamma mMia come si difendono anche fin troppo bene. Che brillante ed armato eccesso di legittima difesa.
    Intoccabili.
    No, possiamo costringerli a ragionare, posiamo boicottare la loro traballante economia e fare in modo che i vigliachi governanti italiani smettatano dim portare sokldi al loro covo in Palestina.
    Troppi governi italiani hanno abbassato la testa davanti a loro. E' ora di dire basta a questa logica cernecchesca.

    Rispondi

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recent Posts

Jacob Cohen ebreo revisionista

MAROCCO: JACOB COHEN EX COMPAGNO DI STRADA DI A. SORAL CADE NEL NEGAZIONISMO[1] A metà gennaio davanti al "Lawyer's club" di Rabat Jacob Cohen ha relativizzato il numero dei “6 milioni di ...

Read More
Sponsor