Crimini NATO in Libia: lo sterminio della famiglia di Khaled al Hamedi

Crimini NATO in Libia: lo sterminio della famiglia di Khaled al Hamedi

Dalla pagina Facebook di Lizzie Phelan leggo il seguente interessante commento (traduzione
rapida):

COPYRIGHT KHALED AL HAMEDI. Questa è una foto di Gamal Abdel
Nasser con Khweldi al Hamedi, che prese parte, con Muammar Gheddafi, al gruppo
rivoluzionario iniziale che rovesciò il fantoccio coloniale Re Idris nel 1969.

A causa di ciò, la NATO ha falsamente accusato suo figlio
Khaled di aver organizzato una milizia durante la crisi e ha distrutto la sua
casa con 8 missili la notte della festa di compleanno di suo figlio. Uccidendo 15
persone, inclusa sua moglie incinta e due bambini piccoli.

Non c’erano prove per tali asserzioni: Khaled è un tecnico
che guida un’associazione accreditata presso le Nazioni Unite, la International
Organisation for Peace Care and Relief, ha fatto da mediatore nei conflitti in
Palestina, Sarajevo e altrove e le sue credenziali come uomo di pace sono ben
note. Anche se la loro ridicola tesi fosse vera, non vi sono giustificazioni
per il macabro massacro di tutta la sua famiglia.

Khaled continua a operare per la giustizia, questi sono i
suoi siti web:

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recent Posts

Jacob Cohen ebreo revisionista

MAROCCO: JACOB COHEN EX COMPAGNO DI STRADA DI A. SORAL CADE NEL NEGAZIONISMO[1] A metà gennaio davanti al "Lawyer's club" di Rabat Jacob Cohen ha relativizzato il numero dei “6 milioni di ...

Read More
Sponsor