Una lettera di Gerd Honsik

Una lettera di Gerd Honsik

Ecco la traduzione dell’estratto di una lettera del 25 Settembre di Gerd Honsik, 69 anni, padre di tre figli, detenuto a Vienna dal 6 Ottobre 2007. Nonostante fosse stato già condannato a 5 anni di carcere, ridotti in appello a 4, il procuratore di Vienna ha creduto necessario perseguirlo per altri due libri revisionisti e, il 10 Settembre 2010, è stato condannato dal giudice Andreas Böhm ad ulteriori 2 anni[1]. Naturalmente, ha presentato appello.

(…)
È interessante notare che i grandi media non hanno parlato molto del caso Vincent R.[2] Si è verificato lo stesso fenomeno del mio caso: all’inizio del mio ultimo processo, il 20 Luglio, tutti i giornali hanno scritto un pezzo. La posizione che abbiamo difeso, i miei avvocati e io, era molto solida e abbiamo presentato diverse prove per ciascun punto affrontato.
Alla fine del processo, nessun giornale ne ha riferito, nonostante fossero stati presenti diversi giornalisti.
Cordiali saluti (…) oltre che al prof. Faurisson e a tutti i veri amici della Francia.
FINE

Perché, anche lì, questo silenzio dei media? Si vergognano, come ha scritto Vincent Reynouard?
In ogni caso, ciò che conta per i nostri prigionieri, sono le vostre lettere.
Basta solo qualche parola, inviata all’indirizzo di Gerd Honsik (con eventualmente un biglietto da 5 euro) e gli regalerete un piccolo raggio di sole:

Signor Gerd Honsik
JA Wien-Simmering
Brühlgasse 2
A-1110 Vienna
Austria
[1] https://www.andreacarancini.it/2010/09/due-anni-di-carcere-in-piu-per-gerd/
[2] Reynouard.

2 Comments
  1. Manderò volentieri una lettera di conforto e solidarietà, semplicemente perché INDIPENDNTEMENTE da quello che scrive Honsik trovo infame e ribadisco infame e osceno che nell'Europa del 2010 si possa essere incarcerati per aver stampato le proprie idee, visto che molto banalmente credevo che i tempi dell'Inquisizione e delle guerre di religione fossero morti e sepolti da tempo o almeno dovrebbero. Una sola perplessità? Manderei un aiuto economico ma non esiste un canale più sicuro? Mettere dei soldi in una busta semplice mi pare decisamente improduttivo? Lei conosce un mezzo più idoneo per portare conforto a chi è dentro per delle idee?

    Rispondi
    • Anonimo
    • 1 Ottobre 2010

    Anche io mandero' lettera e soldi

    Rispondi

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recent Posts

Jacob Cohen ebreo revisionista

MAROCCO: JACOB COHEN EX COMPAGNO DI STRADA DI A. SORAL CADE NEL NEGAZIONISMO[1] A metà gennaio davanti al "Lawyer's club" di Rabat Jacob Cohen ha relativizzato il numero dei “6 milioni di ...

Read More
Sponsor