Ahmadinejad contesta la favola dell’Olocausto

Ahmadinejad contesta la favola dell’Olocausto

AHMADINEJAD CONTESTA LAFAVOLA’ DELL’OLOCAUSTO E NEGA DI ESSERE ANTISEMITA

Il Presidente dell’Iran dice: ‘L’Occidente permette a chiunque di mettere in discussione i profeti e persino Dio ma non di aprire la scatola nera di un evento storico’

Di DPA, 09.07.2010[1]

Il Presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad ha contestato le dimensioni storiche dell’Olocausto ma ha respinto l’etichetta di antisemita, ha riferito venerdì l’agenzia di notizia Fars.

“L’Occidente ha espresso una tesi – sull’Olocausto – ed esorta tutta la gente del pianeta ad accettarla o altrimenti finire in prigione”, ha detto giovedì in Nigeria Ahmadinejad ad un gruppo di studiosi islamici, dove ha presenziato ad un summit dei Developing Eight, un gruppo di paesi islamici in via di sviluppo[2].

“L’Occidente permette a chiunque di mettere in discussione i profeti e persino Dio ma non di fare una semplice domanda e di aprire la scatola nera di un evento storico”, ha accusato.

Ahmadinejad aveva a suo tempo scatenato la furia internazionale chiedendo la cancellazione di Israele dal Medio Oriente e il suo trasferimento in Europa o in Nordamerica, e definendo l’omicidio di 6 milioni di ebrei europei da parte del regime nazista tedesco come una “favola”.

Egli ha detto giovedì che l’Olocausto è stato una scusa, da parte di Israele e dell’Occidente, per portare via la terra a milioni di palestinesi e darla a Israele.

L’Iran non riconosce Israele e sostiene che dovrebbe essere un referendum, votato da tutti i palestinesi – inclusi i rifugiati – e dagli ebrei, a decidere il destino futuro di uno Stato palestinese.

“Noi siamo per una soluzione diplomatica mediante referendum, ma loro [l’Occidente] dicono che Ahmadinejad vuole uccidere la gente e che è un antisemita”, ha detto il Presidente iraniano.

“No, questo è sbagliato”, ha aggiunto. “Io amo tutti i musulmani, i cristiani e gli ebrei. Quelli che non mi piacciono sono i sionisti, che sono un partito che si è approfittato dell’Olocausto come scusa per fondare l’illegittimo Stato di Israele”.

L’Occidente teme che i contrasti tra Iran e Israele possano condurre a uno scontro militare tra i due paesi. La preoccupazione internazionale è cresciuta per la paura che l’Iran possa usare il suo programma nucleare per produrre una bomba atomica.

L’Iran possiede missili da 2.000 chilometri di gittata capaci di colpire ogni zona di Israele.

Teheran ha detto di non avere progetti nucleari segreti e che tutte le proprie capacità militari hanno il mero scopo dell’autodifesa e della deterrenza.

Ma Teheran ha anche avvisato che se Israele attaccasse i siti nucleari del paese, l’Iran userebbe i propri missili per bombardare Israele per ritorsione.

[1] Traduzione di Andrea Carancini. Il testo originale è disponibile all’indirizzo: http://www.haaretz.com/news/international/ahmadinejad-questions-fairy-tale-holocaust-denies-being-anti-semite-1.301043?localLinksEnabled=false
[2] http://blog.panorama.it/mondo/2010/07/12/iran-ahmadinejad-corteggia-lafrica/

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recent Posts

Jacob Cohen ebreo revisionista

MAROCCO: JACOB COHEN EX COMPAGNO DI STRADA DI A. SORAL CADE NEL NEGAZIONISMO[1] A metà gennaio davanti al "Lawyer's club" di Rabat Jacob Cohen ha relativizzato il numero dei “6 milioni di ...

Read More
Sponsor