Fredrick Töben non è stato piegato dalla prigione!

Fredrick Töben non è stato piegato dalla prigione!

Giovedì 12 Novembre, il revisionista australiano Fredrick Töben, imprigionato il 13 Agosto 2009 per tre mesi, per aver disobbedito a un tribunale che gli aveva ordinato di togliere dal proprio sito degli articoli sgraditi ai sionisti…è dunque stato liberato. Ecco come saluta i propri sostenitori (traduzione rapida): Adelaide
12 Novembre 2009

Sono tornato –

20 anni fa, il 9 Novembre, il Muro di Berlino cadde e restituì la libertà a coloro che erano imprigionati sotto il giogo comunista.Adesso, dopo più di 60 anni, è il Muro – mentale – di Berlino espresso dall’Olocausto che deve essere abbattuto, per liberare i popoli delle democrazie occidentali che credono che i tedeschi sterminarono sistematicamente gli ebrei europei nelle camere a gas.Perché è importante demolire le menzogne dell’Olocausto? Dire la verità è una virtù morale; essa porta alla fiducia che, a sua volta, è una virtù morale necessaria al funzionamento e alla sostenibilità delle comunità. Il dogma dell’Olocausto sta guastando la nostra comprensione della storia mondiale, e sta distorcendo la nostra visione del mondo.Pensiamo ai palestinesi, e a come vengono sistematicamente sterminati con la costruzione del muro ebraico-israeliano in Palestina.

Ciao!

Fredrick

One Comment
    • Anonimo
    • 15 Novembre 2009

    Parole Sante !

    Daltanius

    Rispondi

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recent Posts

Jacob Cohen ebreo revisionista

MAROCCO: JACOB COHEN EX COMPAGNO DI STRADA DI A. SORAL CADE NEL NEGAZIONISMO[1] A metà gennaio davanti al "Lawyer's club" di Rabat Jacob Cohen ha relativizzato il numero dei “6 milioni di ...

Read More
Sponsor