Studio scientifico francese: contro il coronavirus è efficace l’idrossiclorochina

 

In questi giorni in cui l’emergenza coronavirus sta avvelenando la vita di tutti noi, a causa delle discutibilissime politiche governative e del clima di terrore esercitato dai media mainstream, desidero parlare di un interessante video che mi è stato segnalato da un’amica su Facebook.

Si tratta di un breve video del noto giornalista Paolo Barnard, il quale riferisce di una email inviatagli dal prof. Wayne Marasco, dell’Università di Harvard, che, a detta di Barnard, “è uno dei tre o quattro più grandi esperti al mondo di coronavirus-SARS”. Il prof. Marasco in allegato alla email ha inviato a Barnard uno studio clinico francese che fornisce la speranza che un farmaco molto conosciuto ed economico, l’idrossiclorochina, possa avere effetti importanti contro il coronavirus. Questo farmaco è già disponibile in quantità di massa e potrebbe fornire un aiuto ai pazienti infettati e a quelli a rischio di infezione.

Questa terapia può essere iniziata subito. Questa è la politica sanitaria americana applicata in queste ore. Il farmaco in questione riduce anche la contagiosità del virus. Associato all’antibiotico azitromicina “ha dato risultati ancor più sorprendenti”. Ecco il video di Paolo Barnard:

 

Lo studio francese citato dal prof. Marasco è disponibile su internet al seguente indirizzo:

https://drive.google.com/file/d/186Bel9RqfsmEx55FDum4xY_IlWSHnGbj/view

In sintesi:

Clorochina e idrossiclorochina si sono dimostrate efficaci sul SARS-Cov-2, e sono state segnalate come efficaci nei pazienti cinesi COV-19. Pazienti francesi colpiti da Covid 19 sono stati sottoposti per alcuni giorni ad un trattamento quotidiano di 600 milligrammi di idrossiclorochina e il loro carico virale nei tamponi rinofaringei è stato testato quotidianamente. A seconda della loro condizione clinica, è stata aggiunta al trattamento l’azitromicina.

Conclusione:

“Nonostante le dimensioni ridotte del campione, la nostra indagine mostra che il trattamento con l’idrossiclorochina è associato in modo significativo alla riduzione/scomparsa del carico virale nei pazienti da COVID 19 e i suoi effetti sono rafforzati dall’azitromicina”.

Di questo studio ha parlato anche il sito truepundit.com, che titola:

“Studio scientifico: il nostro trattamento ha guarito il 100% dei pazienti malati di coronavirus”.

Mercoledì scorso, Gregory Rigano, consulente della Scuola di Medicina dell’Università di Stanford ha affermato che un ricercatore francese di fama mondiale aveva testato una cura promettente per il coronavirus.

Egli ha twittato:

“Uno studio scientifico controllato da ricercatori indipendenti è stato pubblicato da Didier Raoult. Dopo 6 giorni, il 100% dei pazienti trattati con HCQ [idrossiclorochina] + azitromicina erano virologicamente guariti”.

Chissà se in Italia le autorità sanitarie accoglieranno questo suggerimento?

7 Comments

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recent Posts

Vivere in Palestina al tempo del coronavirus

In questi tempi di quarantena planetaria nessuno è più infelice degli infelici palestinesi. Immaginate. Immaginate che, mentre state chiusi in casa per ripararvi dal virus, dei soldati facciano irruzione nella vostra abitazione ...

Read More
Sponsor