13 Comments
    • Fabrice
    • 19 Dicembre 2019

    1. “Quello che si propone come team per il M5S è una “Moneta Elettronica del Tesoro” (Treasury Electronic Money) come soluzione del problema del Debito Pubblico.

    Votate il team su Rousseau domani e andiamo avanti”, tweet del Dott. Giovanni Zibordi, 14 dicembre 2019

    Rispondi
    • Fabrice
    • 19 Dicembre 2019

    2. “Ok la votazione su “Rousseau” del M5S per i team di economia è andata così: ha vinto il team del senatore 5S Vincenzo Presutto per il quale l’obiettivo essenziale è abbattere il debito pubblico , più o meno parla come Mario Monti o Cottarelli”, tweet del Dott. Giovanni Zibordi, 14 dicembre 2019

    Riferimento:

    https://twitter.com/gzibordi/status/1205953261624279040

    Rispondi
    • Fabrice
    • 19 Dicembre 2019

    3. In conclusione in breve.

    A. “Mi fa morire lo-spirito-originario-del-M5S: un giocattolo creato da due miliardari che si tramanda per eredità, come le monarchie. Ha una sola regola: DIRE tutto e il suo contrario e FARE ciò che vogliono i padroni del mondo.”, tweet di “Il Pedante” del 16 Luglio 2019

    Riferimento:

    https://twitter.com/EuroMasochismo/status/1151244278175346689

    B. Per trovare articolo, scrivere le seguenti parole chiave:

    Il Fatto Quotidiano Grillo: “Senza il M5S qui sarebbero arrivati gli estremisti di Alba Dorata”

    NB articolo risalente a novembre 2012, lo aveva detto già allora che erano solo fumo!

    C. Il M5S è sempre stato un movimento di “distrazione di massa” e quindi la sua Mission è sempre stata aizzare gli animi dicendo cose giuste, prendere consenso e poi tradirlo totalmente con scuse varie che sono state sempre meschine e il ciclo si ripete perché:

    “There is a sucker born every minute”

    =

    ” Ogni minuto nasce un credulone”

    Cordiali saluti.

    Fabrice

    Rispondi
      • Fabrice
      • 20 Dicembre 2019

      Correzione ultimo punto del mio ultimo post:

      Non:

      “C. Il M5S è sempre stato un movimento di “distrazione di massa” e quindi la sua Mission è sempre stata aizzare gli animi dicendo cose giuste, …..”

      Ma:

      “C. Il M5S è sempre stato un movimento di “distrazione di massa” e quindi la sua Mission è sempre stata aizzare gli animi dicendo anche cose giuste, …..”

      Quell'”anche” è fondamentale ai fini del discorso perché hanno aizzato gli animi anche su cose sbagliate che sono state usate come specchietto per le allodole, vedasi ad esempio i loro mantra da setta contro “cricca, casta, corruzione”, quando invece trattasi solo di modalità di selezione di classe dirigente e non trattassi affatto di corruzione come male devastante per la società italiana, vedasi a tale proposito l’ottimo articolo del Dott. Marco Cattaneo:

      “La corruzione è un’ammaccatura sul paraurti”

      Lunedì 1 luglio 2019

      Ma per te l’unico problema dell’economia italiana – mi sento dire di frequente – è la mancanza di potere d’acquisto ? è l’euro ? sono le regole dell’eurosistema ?

      Non pensi che ci siano altri problemi, su cui è urgente intervenire ? che ne dici della corruzione, per esempio ?

      Beh, per cominciare non credo che la corruzione sia un fenomeno misurabile e confrontabile in termini quantitativi e affidabili. Non do affatto per acquisito che colpisca l’Italia più che – per esempio – la media degli altri paesi europei.

      Proseguimento:

      http://bastaconleurocrisi.blogspot.com/2019/07/la-corruzione-e-unammaccatura-sul.html

      Da notare anche gli ultimi tre post nella sezione commenti all’articolo appena segnalato contenenti ognuno un interessante articolo integrativo sull’argomento in questione.

      Buon fine settimana.

      Fabrice

      Rispondi
    • Gengè
    • 20 Dicembre 2019

    Fin qui tanto fumo e niente arrosto.
    A parte che non è chiaro cosa siano e come funzionano questi certificati di compensazione (un vago “nuovo strumento per attuare la Costituzione” e «sconti fiscali differiti, che sarebbero comunque in grado di creare liquidità nel sistema e dunque capacità di spesa»)… e che dopo il convegno parte il disegno di Legge…
    A parte il Fatto che i massoni (Magaldi) insistono (verrebbe da dire “mettono la mano sul fuoco”) sul fratello Draghi come a un pentito di Mafia, il solo che potrà salvarci e usare a fine di bene tutte le malvagità prima commesse (ovviamente, dicono, pedate se si pente di essersi pentito). Per loro il mondo è fatto dai Massoni (ahi! gli Area e “la mela di Odessa”).
    Maggiordomi discreti… per una narrazione di propaganda a 360 gradi (anche negli interstizi più reconditi).
    Cabras è il nuovo “boss” di M5s? No ma è l’anima alquanto critica a cui i veri Maggiordomi discreti fanno credere di avergli dato finalmente ragione e che le sue ragioni sono condivise.
    Questo poi lo do faranno credere a reti unificate.
    Perché i Maggiordomi discreti che si preoccupano tanto del “benessere” del popolo non hanno neanche minimamente pensato che un deficit al tre per cento è possibile oltre che consentito? Perché avendo le leve del potere nulla hanno fatto per cancellare dalla Costituzione l’incostituzionale parità di bilancio di cui all’art. 81 (parità voluta da Napolitano-Monti-Draghi e l’Italia è l’unico paese ad averlo fatto?) … mentre ‘blaterano’ di “nuovo strumento per attuare la Costituzione”?
    Perché tanto fumo e niente arrosto
    La nave affonda e questi con secchiello e paletta cercano di levare l’acqua per non farla affondare. Una mossa per dare l’illusione che il “comandante” (ora M5s e PD) non sta pensando solo alla sua scialuppa (e mentre danno tale illusione loro sono già sulla scialuppa e tiracchiano fino a fine legislatura… che del domani non c’è certezza).
    Un esempio e cos’è un Maggiordomo discreto.
    Qui è una tesi anno accademico 2007-2008 dal titolo GUERRA ECONOMICA (guerra che pare non esista) che analizza l’OPA di Mittal su Archelor: la siderurgia europea di fronte alla globalizzazione finanziaria (e si legge del ruolo di Junker, il socio di Draghi).
    https://www.openstarts.units.it/bitstream/10077/3218/1/Tesi%20di%20dottorato%20-%20Elementi%20Guerra%20Economica%20-%20Giacomo%20Goldkorn%20Cimetta.pdf
    L’ILVA (di cui giustamente tanti si preoccupano per la rilevanza industriale italiana e del danno che ne conseguirà) non rientra in tutto ciò… e quello che sta succedendo non è atto di Guerra Economica?
    Tutto è stato pianificato … e si è agli ultimi atti.
    Lo sanno i Maggiordomi discreti, lo sanno i massoni
    Ma niente paura alla Guerra Economica Totale noi, Maggiordomi discreti, rispondiamo con i certificati di Compensazione… (e noi Massoni con il fratello Draghi)

    Seppure la misura di cui si blatera avesse seguito i sommersi rimarranno sempre sommersi e i salvati saranno ben poca cosa.
    Intanto beeeee, beeeee, beeeee… (attenzione ci sono pecore, sardine mute e pecoroni).
    un saluto

    Rispondi
    • a.carancini
    • 20 Dicembre 2019

    Quella della moneta fiscale è un’iniziativa intelligente e condivisibile (sempre se verrà approvata).

    Rispondi
      • Gengè
      • 20 Dicembre 2019

      In effetti, Andrea, io non ho detto che è malvagia è incondivisibile.
      Ho detto che è un palliativo a ben altri e più efficaci strumenti di circolarità del liquido, e nello stesso tempo di cd “sovranità” (ancorché, stante la BCE, limitata).
      Che lo facciano perché la gente non ne può più di loro è vergognoso. Soprattutto sapendo che chi ha suggerito questa soluzione ne parla da anni e loro solo ora se rendono conto?
      Per ultimo chi se ne gioverà della moneta fiscale? I sommersi, quell’Italia che è più simile alla Grecia, quale fiscalità hanno? Nessuna. Quanti sono quelli che neanche presentano una dichiarazione dei redditi? Io sono uno di questi ma quanti altri? Nel Meridione e nel Settentrione? Sembra una mossa clientelare e non una soluzione che guarda a tutti.
      Le ditte medie avranno “respiro” e assumeranno. Vero. Ma ci sono ditte medie in numero sufficiente per assorbire i “sommersi”? Hanno svenduto tutto, o poco ci manca a tutto, e chi non ha chiuso ha delocalizzato, che è la stessa cosa.
      Sono schiappa in economia ma penso che la moneta fiscale abbia sbocco nel cd mercato interno. Ma chi ha accesso ai consumi non sono, come sopra, tutti.
      Certo che nel nulla fatto fin qui anche il palliativo sembrerà importante. Bisognerà poi vedere se sarà importante e per quanti.
      Ovviamente sempre se verranno approvate
      un saluto

      Rispondi
    • a.carancini
    • 21 Dicembre 2019

    In questo momento la moneta fiscale è l’unica misura concreta a portata di mano. Tutto sta a vedere se gliela lasceranno fare. Se non gliela lasciano fare, l’unica soluzione alternativa è naturalmente l’Italexit.

    Rispondi
    • Gengè
    • 22 Dicembre 2019

    I ccf rivedono e adattano l’esperimento di D. Schacht che effettivamente stupì il mondo.
    Mi sono trattenuto in precedenza dal scriverlo e l’ho trovo scritto in cit. articolo «Affinché la proposta della moneta fiscale abbia successo, essa dovrebbe essere promossa dalle forze economiche – sindacati, imprese e banche – attraverso un Patto per la crescita» e più esattamente dice che per la riuscita accorre la fiducia della popolazione di sopra ad accettare tale meccanismo come conveniente e “naturale”.
    Poi, giustamente, rileva le differenze tra gli anni 30 e il presente, differenze che non sono solo nel peso molto più alto della spesa pubblica e della tassazione sul PIL nel periodo attuale ma, non considerata, anche che la fiducia (che oggi è totale per la “naturalezza” del denaro, dei mercati, critica di Polanyj, e delle borse, critica di F. Caffè) negli anni 30 era più labile e di conseguenza i soggetti interessati (e i politici) erano, in un certo senso, più liberi di scegliere.
    Se li faranno e se si ripeterà il miracolo di Scacth ci cospargeremo il capo di cenere e quelli che ora sono responsabili dell’austerità potranno pure prenderci a sassate.
    Il mio non è pessimismo, sono i Maggiordomi discreti (quelli, di cui tutti sono consapevoli, che poi dovrebbero dare il “la” come negli anni 30 del secolo scorso lo diede H.) ed è la loro condotta tenuta fino ad oggi che esprime il peggior “pessimismo”.
    Marco Cattaneo a cui rimanda l’art. l’ha scritto in due altri articoli di cui il secondo “Draghi e Gnomi” è del il 21.01.2016 (quattro anni fa!). Come si deve considerare il sole 24 ore un giornale estremista o un giornale economico inserito e organico al “sistema”?
    Ma quattro anni fa se ricordi c’era Renzi all’apice (il Job act) mentre adesso Renzi fa parte di una “cricca” che pensa solo alla poltrona … e all’uomo “nero” Salvini.
    Cenere e sassi se si sbaglia… Intanto possiamo solo (?) sedere sulla riva del fiume per vedere passare il cadavere… e quale sarà?
    Un saluto

    Rispondi

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recent Posts

Elvio Sciubba, chi era costui?

Elvio Sciubba, chi era costui? Sciubba è stato un massone che ha avuto una certa importanza in Italia (e non solo in Italia) tra gli anni ’70 e gli anni ’90 del ...

Read More

Cronache dell’intolleranza sionista

Questo articolo si potrebbe intitolare Cronache dell’intolleranza sionista. Riguarda fatti avvenuti nei giorni scorsi un po’ in tutto il mondo e che hanno per protagonisti i “guardiani della memoria” (ebraica) di cui ...

Read More
Sponsor