Prove fotografiche dei crimini NATO in Libia

Prove fotografiche dei crimini NATO in Libia

Breaking News: PROVE FOTOGRAFICHE: LA NATO HA BOMBARDATO L’UNIVERSITÀ NASSER DI TRIPOLI
Campus B di Al Fatah
Di Mahdi Darius Nazemroaya, 12 giugno 2011[1]
La guerra della NATO contro la Libia non è uno sforzo umanitario. È una spudorata guerra di aggressione e una violazione del diritto internazionale.
I crimini di guerra sono quelli commessi dalla NATO.
Sono stati bombardati ospedali e università. Infrastrutture civili sono state brutalmente distrutte.
Di recente, è stata bombardata l’Università Nasser di Tripoli (il Campus B di Al Fatah). Membri del personale dell’Università sono stati feriti e uccisi. Non c’è giustificazione per questo.
Ciò che la NATO sta facendo è trarre vantaggio dalle divisioni internazionali per distruggere la Libia in quanto nazione.
L’obbiettivo non dichiarato è distruggere l’economia della Libia e impedirne lo sviluppo come stato-nazione. Ecco perché scuole e università, ospedali, cantieri navali, fabbriche, per non parlare delle zone residenziali, sono stati l’obbiettivo dei bombardamenti NATO.
Informiamo in anticipo i lettori che le seguenti prove fotografiche sono vivide e inquietanti.
Sono state scattate da Mohammed Al-Alam, uno studente della Università Nasser. Le foto sono state inoltrate direttamente a Global Research.
Mahdi Darius Nazemroaya, 12 giugno 2011

[1] Traduzione di Andrea Carancini. Il testo originale è disponibile all’indirizzo: http://www.globalresearch.ca/index.php?context=va&aid=25221

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recent Posts

Jacob Cohen ebreo revisionista

MAROCCO: JACOB COHEN EX COMPAGNO DI STRADA DI A. SORAL CADE NEL NEGAZIONISMO[1] A metà gennaio davanti al "Lawyer's club" di Rabat Jacob Cohen ha relativizzato il numero dei “6 milioni di ...

Read More
Sponsor