Mons. Williamson nomina un altro avvocato e Fellay minaccia di espellerlo

Mons. Williamson nomina un altro avvocato e Fellay minaccia di espellerlo

Tre novità sul caso Williamson. La prima è che, alcuni giorni fa, l’avvocato Matthias Lossmann – che aveva finora difeso Williamson nel processo intentato a quest’ultimo dalle autorità tedesche per “negazionismo” – ha rinunciato al mandato[1]. La decisione, come ha spiegato l’interessato, è in parte dovuta all’intenzione di Williamson di assumere un altro avvocato. E ha aggiunto: “Presto vedrete perché sento che non c’è più bisogno di me”.

In effetti, ieri è stato reso noto che il Vescovo inglese ha nominato[2] come proprio difensore Wolfram Nahrath, membro del partito di estrema destra NPD (Partito nazionaldemocratico tedesco)[3], e quindi con la reputazione di “nazista”. Forse, però, questa è una buona notizia per i revisionisti, perché Nahrath ha già difeso altri due famosi imputati di “negazionismo” – Horst Mahler e Kevin Käther – e ciò indicherebbe, da parte di Williamson, la volontà di una difesa a oltranza della propria presa di posizione.

In seguito a questa notizia, il Superiore Generale della Fraternità S. Pio X, Mons. Bernard Fellay, ha diffuso ieri da Menzingen, in Svizzera, il seguente comunicato[4]:

FRATERNITAS SACERDOTALIS SANCTII PII X
COMUNICATO DELLA CASA GENERALIZIA

Il Superiore Generale, Vescovo Bernard Fellay, ha appreso dagli organi di stampa della decisione del Vescovo Williamson, solo dieci giorni prima del suo processo, di destituire l’avvocato incaricato della sua difesa, per farsi difendere da un avvocato apertamente legato in Germania al movimento detto neonazista e a certi suoi gruppi.

Il Vescovo Fellay ha intimato al Vescovo Williamson l’ordine formale di recedere dalla propria decisione e di non farsi strumentalizzare da tesi politiche totalmente estranee alla sua missione di Vescovo cattolico al servizio della Fraternità S. Pio X.

La disobbedienza a questo ordine farebbe incorrere al Vescovo Williamson nell’esclusione dalla Fraternità S. Pio X.

Menzingen, 20 novembre 2010
Padre Christian Thouvenot, segretario generale

[1] http://www.haaretz.com/jewish-world/news/holocaust-denying-bishop-s-lawyer-pulls-out-of-case-ahead-of-trial-1.325231
[2] http://www.haaretz.com/jewish-world/holocaust-denying-bishop-hires-neo-nazi-lawyer-ahead-of-germany-trial-1.325710
[3] http://it.wikipedia.org/wiki/Partito_nazionaldemocratico_tedesco
[4] http://www.dici.org/actualites/communique-de-la-maison-generalice/

One Comment
    • Anonimo
    • 24 Novembre 2010

    Rorate Caeli ha appreso da una fonte molto vicina al Vescovo Williamson che lo stesso allontanerà il discusso avvocato, in accordo all'invito pubblico del vescovo Fellay.

    http://rorate-caeli.blogspot.com/2010/11/rorate-williamson-dismisses.html

    Rispondi

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recent Posts

Jacob Cohen ebreo revisionista

MAROCCO: JACOB COHEN EX COMPAGNO DI STRADA DI A. SORAL CADE NEL NEGAZIONISMO[1] A metà gennaio davanti al "Lawyer's club" di Rabat Jacob Cohen ha relativizzato il numero dei “6 milioni di ...

Read More
Sponsor