Notizie dal processo contro Vincent Reynouard e Sigfried Verbeke

Udienza del 15 Maggio – tribunale di Bruxelles.

Sigfried Verbeke non si è presentato all’udienza.

Non c’era nessun pubblico perchè il processo non è stato fatto oggetto di alcuna pubblicità. Tutto si è svolto tranquillamente, secondo Vincent Reynouard: la giudice sembrava neutrale ma ascoltava con attenzione; gli avvocati di parte civile – due giovani donne – non hanno praticamente parlato. Il procuratore ha parlato per 20 minuti e ha chiesto il massimo della pena, vale a dire un anno di prigione e 5.000 euro a testa.

Da parte sua, Vincent ha potuto parlare per un’ora, durante la quale ha avanzato i due argomenti seguenti:

1) ha chiesto l’applicazione dell’articolo 150 della Costituzione belga, e cioè di poter essere giudicato in Corte d’assise, per poter beneficiare di una giuria popolare. In effetti, in Belgio si ritiene che i reati di stampa siano di competenza della Corte d’assise poiché è davanti al popolo – la giuria popolare – che il giornalista deve rendere conto di quello che ha scritto. Tuttavia, tale articolo prevede un’eccezione: “…salvo i reati ispirati dal razzismo e dalla xenofobia” i quali, invece, sono giudicati dal tribunale correzionale. Vincent si è dunque dedicato a dimostrare che in tutti i suoi scritti non c’è la minima traccia di razzismo e di xenofobia.

2) ha sviluppato l’idea seguente: o i revisionisti dicono delle cose insensate e false, e allora si può capire che vengano condannati duramente, o quello che dicono è esatto e allora la discussione deve essere aperta. Di conseguenza, nella situazione in cui si trova, la giudice ha l’obbligo di trasformarsi in storica e di prendere la sua decisione solo dopo aver studiato l’esattezza delle tesi revisioniste. Per permetterle tutto ciò, Vincent ha consegnato alla giudice 6 DVD affinché possa farsi un’opinione la più informata possibile.

Verdetto: il 19 Giugno.
Fonte: Bocage

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recent Posts

Jacob Cohen ebreo revisionista

MAROCCO: JACOB COHEN EX COMPAGNO DI STRADA DI A. SORAL CADE NEL NEGAZIONISMO[1] A metà gennaio davanti al "Lawyer's club" di Rabat Jacob Cohen ha relativizzato il numero dei “6 milioni di ...

Read More
Sponsor