Libertà di parola in Inghilterra?

Letto nei giorni scorsi sul Guardian (http://www.guardian.co.uk/uk/2008/may/20/1/print ): un adolescente inglese è stato incriminato dalla polizia di Londra per aver definito Scientology un “culto”. Il quindicenne in questione aveva preso parte ad una dimostrazione pacifica di fronte al quartier generale londinese della detta setta. I funzionari di polizia hanno confiscato un cartello con la parola “culto” e una denuncia contro il ragazzo è stata inoltrata in procura.

L’incidente è accaduto durante una dimostrazione contro la “Chiesa di Scientology” il 10 Maggio scorso; i dimostranti sono stati dispersi dalla polizia, la quale ha giudicato “offensivo e insultante” il termine “culto” riferito a Scientology. Scrivendo ad un sito web, il quindicenne incriminato ha detto che si era limitato a portare un cartello con su scritto: “Scientology non è una religione ma un culto pericoloso”. E’ sopraggiunta una poliziotta, che ha intimato al ragazzo di deporre il cartello e gli ha letto la quinta sezione della Legge sull’Ordine Pubblico (che proibisce cartelli con parole “insultanti”).

Il ragazzo si è rifiutato di deporre il cartello, citando una decisione dell’Alta Corte del 1984, nella quale il giudice Latey descrisse Scientology non solo come un “culto”, ma come un culto “corrotto, sinistro e pericoloso”. A quel punto una poliziotta ha consegnato al ragazzo un ordine di comparizione e gli ha tolto di mano il cartello.

Ian Haworth, del Centro Informazione sui Culti, che fornisce assistenza alle vittime delle sette e ai loro famigliari, ha commentato: “Questa è una situazione straordinaria. Se non fosse così grave sarebbe farsesca. Il compito della polizia è di proteggere e di fornire assistenza. Chi è che viene protetto e assistito in questo frangente? Trovo tutto ciò molto preoccupante”.

Continua il Guardian: la polizia di Londra è finita sotto tiro due anni fa, quando è emerso che 20 dei suoi funzionari, dai semplici agenti fino ad un commissario-capo, avevano accettato doni per migliaia di sterline dalla “Chiesa di Scientology”. Il commissario-capo di Londra, Kevin Hurley, ha pubblicamente elogiato Scientology nel 2006 (“accresce il benessere spirituale della società”) all’inaugurazione della sua sede centrale in città.

One Comment
    • Paolo
    • 12 Giugno 2008

    Scientology è il classico specchietto per le allodole. I falchi e le aquile preferiscono altro:

    http://www.lapizza-italiana.it/

    http://www.astrologia-italiana.it/

    http://www.entrix-energia.it/

    http://it.youtube.com/user/LAFRATELLANZA

    Rispondi

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recent Posts

Jacob Cohen ebreo revisionista

MAROCCO: JACOB COHEN EX COMPAGNO DI STRADA DI A. SORAL CADE NEL NEGAZIONISMO[1] A metà gennaio davanti al "Lawyer's club" di Rabat Jacob Cohen ha relativizzato il numero dei “6 milioni di ...

Read More
Sponsor