Pasqua di Resurrezione

Pasqua di Resurrezione

Antonio Capece Minutolo principe di Canosa è ricordato nei testi di storia come ministro di polizia di Ferdinando I re delle Due Sicilie e come il più retrivo esponente dei reazionari italiani durante l’età della Restaurazione. In realtà egli è stato non soltanto un tenace – e meritorio – avversario di carbonari e massoni ma anche un importante – quanto misconosciuto – apologeta del cattolicesimo. Dall’antologia pubblicata a suo tempo da Silvio Vitale (IDEARIO: massime, opinioni e improperi, Catania, 1997) leggiamo il passo seguente:

RESURREZIONE DI GESU’ CRISTO (p. 120):

La Resurrezione di Gesù Cristo è una di quelle verità morali la cui evidenza uguaglia e supera in chiarezza quelle più riconosciute tra gli uomini, come le battaglie di Maratona e Salamina, l’esistenza di Cesare e Pompeo, la rotta dei romani avvenuta in Canne, e altre simili. Il numero dei testimoni, infatti, e la loro imparzialità rendono inconfutabili quegli storici avvenimenti e nessuno osa contrastarli. Come riferisce Cirillo, il Nazareno comparve a più di cinquecento persone, altrettanti furono quelli che pubblicamente lo attestarono, andando incontro alla morte senza risparmiarsi: circostanza rilevantissima che non accompagna alcun altro evento storico.
One Comment
    • Anonimo
    • 23 Marzo 2008

    Auguri per una Santa Pasqua a tutti i lettori di questo preziosissimo Blog, ed in particolare al coraggioso Andrea Carancini.

    Alessandro D’Alterio

    Rispondi

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recent Posts

Jacob Cohen ebreo revisionista

MAROCCO: JACOB COHEN EX COMPAGNO DI STRADA DI A. SORAL CADE NEL NEGAZIONISMO[1] A metà gennaio davanti al "Lawyer's club" di Rabat Jacob Cohen ha relativizzato il numero dei “6 milioni di ...

Read More
Sponsor