Atrocità degli Alleati

Atrocità degli Alleati

GUAI AI VINTI: “15 MILIONI DI PERSONE SONO STATE DEPORTATE”

“Dalla fine della guerra circa 3 milioni di persone, per la maggior parte donne, bambini e anziani, sono state uccise nella Germania orientale e nell’Europa sud-orientale; circa 15 milioni di persone sono state deportate o hanno dovuto abbandonare le loro case e stanno sul lastrico. Circa il 25% di queste persone, oltre 3 milioni, sono morte. Circa 4 milioni di uomini e donne sono stati deportati in Europa orientale e in Russia come schiavi. Sembra che l’eliminazione della popolazione tedesca dell’Europa orientale – almeno 15 milioni di persone – sia stata pianificata secondo le decisioni prese a Yalta. Churchill aveva detto a Mikolajczyk, quando quest’ultimo protestò durante i negoziati a Mosca contro la decisione di costringere la Polonia a inglobare la Germania orientale: “Non pensare ai 5 o più milioni di tedeschi. Di loro si occuperà Stalin. Non avrai problemi a causa loro: essi cesseranno di esistere.”

Da un discorso del senatore Homer Capehart al Senato degli Stati Uniti, il 5 Febbraio del 1946.

Fonte: http://www.codoh.com/atro/atrap1.html

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recent Posts

Jacob Cohen ebreo revisionista

MAROCCO: JACOB COHEN EX COMPAGNO DI STRADA DI A. SORAL CADE NEL NEGAZIONISMO[1] A metà gennaio davanti al "Lawyer's club" di Rabat Jacob Cohen ha relativizzato il numero dei “6 milioni di ...

Read More
Sponsor