Gilad Atzmon: Giudaismo e pelle nera

Gilad Atzmon: Giudaismo e pelle nera

GIUDAISMO E PELLE
NERA[1]
Di Gilad Atzmon, 6
agosto 2016
La citazione ebraica postata qui sopra parla della
gerarchia dei goyim nell’universo ebraico. A quanto pare, la pelle nera è una
cosa cattiva ma gli occhi a mandorla sono kosher.
La citazione riferisce la storia di un ebreo rabbinico che
voleva divorziare dalla moglie perché egli l’aveva sposata senza sapere che
costei fosse di origine cinese. Egli si lamentava col rabbino che i loro figli avessero ereditato fattezze cinesi. Il rabbino sentenziò che gli occhi a mandorla non
sono un difetto, a differenza della pelle nera che invece lo è.
Uno dei suoi studenti rabbinici chiese al rabbino quale
dovrebbe essere la regola rabbinica nel caso in cui i figli fossero di pelle
nera. Il rabbino rispose che la regola sarebbe stata differente perché i neri
sono maledetti dalla Maledizione di Cam.
La Maledizione di Cam si riferisce ad un editto impartito
dal biblico Noè. Nel libro del Genesi, Cam vede suo padre nudo e ubriaco nella
sua tenda. Noè lo scopre e maledice Cam come padre dei cananei. Alcune persone
di religione abramitica credono che i neri siano discendenti di Cam. La “maledizione
di Cam” è stata usata da certuni per giustificare il razzismo e la schiavizzazione
dei popoli di discendenza africana.
Alcuni sostengono che il giudaismo contemporaneo diverge
fortemente dall’interpretazione razzista della Maledizione di Cam. Ma il
rabbino ortodosso contemporaneo citato in precedenza approva chiaramente la più
riprovevole interpretazione razzista della Maledizione di Cam. Egli chiaramente
crede che la pelle scura sia un “difetto” in quanto conseguenza di una
maledizione.
Il professor Tony Martin ha prodotto un esame erudito della
Maledizione di Cam e, in conseguenza del suo lavoro, è stato sottoposto ad un
attacco furibondo orchestrato dagli ebrei. Le sue conclusioni sono esattamente
che esiste un fanatismo razzista giudaico teologico nei confronti della pelle
nera. Il rabbino citato in precedenza è molto chiaro su questo punto. Questo fanatismo
verso i neri si riflette nell’atteggiamento dello Stato ebraico verso i
rifugiati africani e verso gli ebrei etiopi. Il professor Martin suggerisce che
la Maledizione di Cam aiuta a spiegare la preminenza dei mercanti ebrei nella
tratta degli schiavi. Questo fanatismo contro la pelle scura spiega l’atteggiamento
del sionismo verso i palestinesi e spiega anche l’atteggiamento discriminatorio
degli ebrei askenaziti verso gli ebrei mizrahi [orientali] in Israele e
altrove.     

[1] Traduzione
di Andrea Carancini. Il testo originale è disponibile all’indirizzo: http://www.gilad.co.uk/writings/2016/8/6/judaism-and-black-skin

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recent Posts

Pence, Cheney e l’11 settembre

Letto sul sito di Fox News Insider: Republican vice presidential candidate Gov. Mike Pence (R-Ind.) said that former Vice President Dick Cheney is somewhat of a role model that he looks to ...

Read More

Donald Trump e la bestia neocon

MCCAIN A TRUMP: NON OSARE FAR PACE CON LA RUSSIA![1] Di Daniel McAdams, 15 novembre 2016 […] Abbiamo riferito ieri[2] della telefonata tra il presidente eletto degli Stati Uniti Trump e il ...

Read More
Sponsor